Parola chiave? Prevalentemente

Continuiamo il nostro viaggio alla scoperta dei grassi.

Siamo giunti alla terza puntata e siamo curiosi di capire meglio l’importanza del termine prevalentemente.

 

Perché?

 

Il motivo è semplice: non esistono alimenti che contengono esclusivamente acidi grassi saturi o insaturi.

Tutti presentano percentuali variabili di ambo i tipi di grassi.

 

Per essere precisi, dovremmo dire che il burro contiene prevalentemente grassi saturi e l’olio di oliva contiene prevalentemente grassi insaturi.

 

Capite che per la nostra salute c’è una bella differenza?

 

Facciamo qualche esempio concreto su 100 gr. di prodotto?

 

Burro - su un totale di 83 grassi = saturi 49, monoinsaturi 24 e polinsaturi 3

Lardo - su un totale di 99 grassi  = saturi  33, monoinsaturi  37 e polinsaturi  29;

Margarina vegetale - su un totale di  83 grassi  = saturi  26,  monoinsaturi  37 e polinsatur 17;

EVO - su un totale di 100  grassi  =  saturi 14, monosaturi   73 e polinsaturi  8.

Un altro aspetto importante e da tenere sempre presente è la stabilità al calore. E’ la composizione dei grassi che la determina.

La presenza di doppi legami infatti è favorevole per la salute cardiovascolare ma è uno svantaggio in cottura.

 

Il motivo? I doppi legami si rompono facilmente dando origine a processi di ossidazione che rendono il grasso meno stabile al calore e quindi meno adatto a cotture prolungate.

 

Quali sono i grassi migliori per la frittura?

1.     Olio d’oliva

2.     Olio di girasole altoleico (il più consigliato per varie ragioni)

3.     Olio di arachidi

 

Sono i più sani e contemporaneamente i più stabili. 

 

Pertanto per realizzare un’ottima frittura che sia contemporaneamente buona e faccia bene, il primo aspetto è scegliere un ottimo grasso, ovvero l’olio di girasole altoleico.

 

E’ il primo ma non l’unico.

Comments (10)

    • Silvia Sabatini
    • 2020-12-17 17:53:36
    Molto interessante questo articolo, chiarisce alcuni aspetti legati a un tipo di cottura spesso considerata poco salutare. Inoltre spiega bene le differenze tra i vari tipi di grassi che vengono date per scontate. Grazie Cucina Evolution, per queste informazioni precise e semplici da capire anche per i non addetti ai lavori.
    • Ilaria
    • 2020-12-17 18:33:08
    Ogni volta è un insegnamento. Grazie per tutto il tempo che dedicate a noi. Da quando ho conosciuto il metodo evolution io per friggere uso olioaltoleico. Buona serata e grazie ancora.
    • Antonella Pelagatti
    • 2020-12-17 20:12:55
    Articolo molto interessante , puntuale e chiaro!! Aspetto il prosieguo di questa molto istruttiva “ lezione” di Nutrizione Culinaria !! GRAZIEEEE !!
    • Katia Leonardi
    • 2020-12-18 08:14:45
    Uso l'olio di girasole altoleico da circa 1 anno. Lo trovo un prodotto di grande qualità e ormai non riesco a friggere senza utilizzare questo tipo di olio. Grazie alla Dottoressa Chiara Manzi ho scoperto i vantaggi di una frittura fatta bene. Non pensavo potesse essere addirittura salutare.
    • Samantha
    • 2020-12-18 10:02:07
    Interessante come sempre, la dott.ssa Manzi sempre precisa e attenta. Grazie
    • Maria Luce
    • 2020-12-18 11:40:52
    Queste lezioni in pillole sono utilissime per tutti ed essendo molto chiare e semplici da comprendere, raggiungono chiunque anche chi non ha molta dimestichezza ed è digiuno di cultura culinaria. Grazie di cuore!!!????????????
    • Elisabetta
    • 2020-12-18 12:39:51
    Sempre interessante leggere ed imparare le nozioni della dott.Chiara Manzi in modo semplice ed esaustivo! Mai avrei pensato di poter mangiare il fritto quando volevo in modo leggero e che fa bene alla salute senza sensi di colpa. GRAZIE di cuore
    • Roberta
    • 2020-12-18 14:59:39
    Articolo come al solito interessantissimo per mangiare in salute e soprattutto di facile lettura. Grazie!
    • Anna
    • 2020-12-19 00:41:05
    Grazie per la continua ricerca e divulgazione,che mi ha permesso di avere salde fondamenta su cui costruire la mia esperienza culinaria.
    • Anna
    • 2020-12-19 00:46:55
    Grazie per la continua ricerca e divulgazione, che mi ha permesso di avere salde fondamenta su cui costruire la mia esperienza culinaria.
Prodotto aggiunto alla Lista dei Desideri